Skip to toolbar

Home Forums Blockchain discussion Perché Bitcoin e non Ethereum?

Perché Bitcoin e non Ethereum?

This channel is an extension of our Blockchain Lab. Here you can have your say, post your ideas, comment on what you see or contact us for further information, projects and, possibly, collaboration. Let's work together to steer the new technological paradigm in favor of better books!

Home Forums Blockchain discussion Perché Bitcoin e non Ethereum?

Tagged
RSS Feed
4 replies, 2 voices Last updated by  Stefano Tombolini 3 months, 3 weeks ago
  • Federico Bo
    Participant
    Rank: Novitium
    #1206

    Salve Nane, salve a tutti.

    Mi sto dilettando con la lettura dei documenti presenti nella library; alcune cose mi sono famigliari (IPFS, Filecoin) altre meno (Stellar Consensus). Sono curioso di vedere come assemblerete i vari livelli.

    La domanda a monte, però, è: come mai vi siete indirizzati su Bitcoin e non su Ethereum? La stragrande maggioranza dei progetti che ho analizzato utilizza Ethereum, ovviamente per la capacità di gestire smart contracts evoluti (lo so, anche Bitcoin in una certa misura, vedi per es particl.io).

    Stefano Tombolini
    Keymaster
    Rank: Parator
    #1208

    Ciao Federico,

    Useremo una sidechain Bitcoin per rappresentare i libri e gli altri oggetti, sostanzialmente dei collectible o più tecnicamente non-fungible token.

    Crediamo che il peg della sidechain con la blockchain Bitcoin garantisca maggiore sicurezza e solidità agli utenti rispetto alla blockchain Ethereum.

    Su Ethereum e uso eccessivamente avanzato di smart contract (dapp, dao, etc.) abbiamo varie riserve tecniche e filosfiche, di cui parleremo in uno dei prossimi articoli.

    Stefano

    StreetLib WordPress Implementer & Blockchain Analyst
    Implementing WordPress solutions and surfing the block chain hype @ StreetLib

    Stefano Tombolini
    Keymaster
    Rank: Parator
    #1209

    Molte critiche agli smart contract sono ben riassunte da questo articolo: https://www.coindesk.com/three-smart-contract-misconceptions/

    StreetLib WordPress Implementer & Blockchain Analyst
    Implementing WordPress solutions and surfing the block chain hype @ StreetLib

    Federico Bo
    Participant
    Rank: Novitium
    #1210

    Sì Stefano, questi criticità sono note, per esempio quella di far dialogare una blockchain pubblica con il mondo esterno (oracolo “certificato” ecc.); però sono convinto della necessità di sperimentare sul fronte dapp altrimenti si perde molto della possibile (non certa) utilità di blockchain in molti settori. Per esempio proprio nella token economy, in cui è necessario collegare asset reali con token digitali (se si vuole andare oltre la gestione di soli beni digitali).

    D’accordo che con sidechain Bitcoin c’è più robustezza e probabilmente più possibilità, da una certa prospettiva, di creare un sistema user friendly.

    Stefano Tombolini
    Keymaster
    Rank: Parator
    #1211

    Ciao Federico, anche secondo noi la tokenizzazione (dove ha senso) è importante così com’è fondamentale avere a disposizione dei linguaggi di script per implementare soluzioni tipo multisignature etc. programmi che ormai ricadono nella dicitura generica di smart contract.

    Le sidechain Bitcoin (noi useremo Liquid di Blockstream) offrono molte feature avanzate in questo senso.

    StreetLib WordPress Implementer & Blockchain Analyst
    Implementing WordPress solutions and surfing the block chain hype @ StreetLib

Viewing 5 posts - 1 through 5 (of 5 total)

You must be logged in to reply to this topic.

Lost Password
Font Resize

@

Not recently active